bannerappx


NEWS & APPUNTAMENTI
ARCHIVE no image

Pubblicato il 2 agosto 2011 | di Radio X

0

ROCCE ROSSE & BLUES FESTIVAL

“Vent’anni di musica” con il Rocce Rosse & Blues Festival che dal 9 al 25 agosto tingerà di musica e danze con un pizzico di scoppiettante ironia la Piazza Principessa di Navarra, di nuovo eletta a scenario privilegiato dopo cinque anni di assenza della kermesse tra i paesaggi spettacolari dell’Ogliastra.

 

Sospesa in mezzo agli ulivi millenari riecheggeranno (il 9 agosto) note e parole di un omaggio a Freddie Mercury, nella prima mondiale del musical dedicato al leader dei Queen, e ispirato a uno dei suoi più famosi album: “Barcelona and Love Of My Life”. Un progetto originale che lega in un comune sforzo produttivo Rocce Rosse e Ortomagico, nato da un’ idea del musicista e produttore Toll Ayros, con la direzione di Mike Moran e la voce, straordinariamente simile a quella dell’ artista scomparso, di Salvo Bruno. Identico scenario per un duplice viaggio alle radici della musica popolare, ancora frutto della collaborazione con Toll Ayros, con due musicisti di fama internazionale: Tony Esposito, che ha varcato i confini con il suo “Kalimba de Luna” (il 16) e Eugenio Bennato che il 17 agosto porterà in Ogliastra le suggestioni del “Taranta Power”.

 

Se la scelta di ritornare a Santa Maria Navarrese nasce dal problemadell’indisponibilità degli spazi (il piazzale degli Scogli Rossi di Arbatax concesso a giostrai e lunapark) diventa, come sottolinea il direttore artistico Tito Loi, l’inizio diuna nuova sinergia con l’amministrazione di Baunei, che garantirà alla kermesse certezza sulla location perunaltro lustro. E già quest’estate la Piazza Principessa di Navarra sperimenterà il piacere del rock e del punk, del reggae e dello ska ma anche i ritmi balcanici e mediterranei di una fanfara tra note d’autore, soul e perfino il cabaret.

 

Tra gli ospiti delXXRocce Rosse&Blues Festival spicca il polistrumentista e compositore nuorese Gavino Murgia, che l’11 agosto a Osini Vecchia (un altro ritorno per la kermesse) in Piazza Santa Susanna proporrà unitinerario nel tempo, alla riscoperta dei muttettos e dell’improvvisazione dei cantadores, tra versi in limba e polifonie del canto a tenore. La via del rock passa per i Punkreas, nell’unica data nell’Isola (saltata quella dell’Arena Beach a Quartu) il 10 agosto e la PFM che ha tracciato la storia del progressive in Italia (il 19), accanto ai Modena City Ramblers (il 21), con la loro patchanka celtica tutta da saltare e ballare e all’energia travolgente della Bandabardò (il 12), per approdare all’alternative dei Marlene Kuntz (il 24). Spazio anche al flamenco (il 13) – firmato Shannara (che regalerà un Ferragosto tutto da ridere con il Premio Crepapelle) e al sound multietnico, dalla Macedonia al Sud Italia ai Balcani, tra variazioni in jazz della Municipale Balcanica (il 14) come alle canzoni d’autore dei Khorakhanè (il 23), fino alla voce “black” di Mario Biondi, che suggellerà il festival il 25 agosto sotto le insegne di S&M.

Biglietti: Circuito Greenticket. Info: www.roccerosse. it.

Condividi su:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone


L'autore



I commenti sono chiusi

Torna su ↑