bannerappx


NEWS & APPUNTAMENTI
EXTRALIVE!

Pubblicato il 8 Febbraio 2019 | di Radio X

0

Maria Lai, Opera sola. Intervista con Paola Mura


«Giocavo con grande serietà, a un certo punto i miei giochi li hanno chiamati arte.»
Maria Lai

Maria sognava nei musei “una stanza dedicata all’arte, dove lo sguardo possa trattenersi il tempo necessario”. Per lei era “un’esigenza vitale” e i Musei Civici di Cagliari hanno interpretato la sua idea creando uno spazio dove le sue opere dialogano con “vuoto che entra nella testa attraverso lo sguardo” .

A extralive mattina con Sergio Benoni e con Paola Mura, direttrice dei musei cittadini, parliamo di arte contemporanea e di Maria Lai, grandissima artista sarda a cui la Galleria Comunale di Cagliari dedica una importante iniziativa, in collaborazione con l’Archivio Maria Lai e la Fondazione Stazione dell’Arte, in occasione del centenario della nascita, con quattro opere sole dell’artista di Ulassai che saranno esposte a rotazione dal febbraio 2019 fino a gennaio 2020.

Si comincia domenica 10 febbraio alle ore 11, con la giornata inaugurale in cui sarà esposto per la prima volta al pubblico un capolavoro inedito dell’artista ogliastrina: una grande tela, databile alla fine degli anni Cinquanta, che segna il suo passaggio dall’arte figurativa alle sperimentazioni che porterà avanti alla fine degli anni 60, di proprietà della Collezione Archivio Maria Lai, che rappresenta le Donne al setaccio, intente nella preparazione del pane.

Il percorso espositivo di “Opera Sola” coinvolge, oltre alla sala dedicata, le sale del museo il museo in un rimando di relazioni con l’artista e la sua opera.
Nella Quadreria della Galleria Comunale è allestito il “gioco dell’arte” con i quattro mazzi delle carte dei “Luoghi dell’arte a portata di mano”, ideati da Maria Lai nel 2002: sarà a disposizione di ragazzi e adulti un’opera d’arte – stratagemma, per leggere, giocare e avere l’arte a portata di mano, come in un gioco.
Nel corso dell’anno il progetto “Maria Lai Opera sola” coinvolgerà, così come l’artista desiderava, le scuole: nei laboratori del gioco dell’arte si potrà pensare alla scelta di un’opera sola, che a settembre 2019, compleanno di Maria e inizio del nuovo anno scolastico, i ragazzi potranno avere nella loro scuola.

info / Maria Lai – Opera Sola su facebook

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail


L'autore



I commenti sono chiusi

Torna su ↑