Sardinien 1935. Un libro di viaggio: un caffè a Radio X con… Giorgio Pellegrini

«Quello di cui ho curato la traduzione è l’unico libro di viaggi scritto dallo studioso tedesco Max Niehaus, che scopre e racconta la Sardegna del 1935 e lo fa con un acume, una precisione e un’emozione che sono prettamente tedesche. Lui è un figlio del tardo romanticismo tedesco ed è assolutamente affascinato dal primitivo, che in Sardegna si raccoglie in quegli anni a piene, pienissime mani, e ci offre un’immagine della Sardegna veramente notevole. Questo volume mi ha sorpreso per profondità e sensibilità. Lui arriva proprio durante la famosa nevicata dell’inverno del ’35 e ci da una fantastica descrizione di Cagliari sotto la neve accompagnata da una ricca collana di aneddoti e spunti; non ultimo l’incontro amichevole con quasi tutti gli artisti della grande scuola sarda di allora: da Figari a Ciusa, che lo porta ad assaggiare la vernaccia. Una lettura avvincente.»

Giorgio Pellegrini è l’ospite di questa puntata di “Un caffè a Radio X”, in compagnia di Giovanni Follesa. Con lui abbiamo parlato di “Sardinien 1935. Un libro di viaggio”, volume scritto dallo storico dell’arte tedesco Max Niehaus di cui Pellegrini, insieme a Bern Wilczek, ha curato la traduzione italiana: «Io, lo confesso, non conosco il tedesco. Ma la provvidenza mi ha mandato un amico tedesco, conosciuto per caso ad Orosei, che nei lunghi mesi del lockdown mi ha lavorato con me alla traduzione di questo volume. Durante quei lunghi mesi del lockdown lui mi mandava i capitoli in un italiano in stile “google translate” a cui io ho dato una forma letteraria. Il volume contiene anche delle foto di viaggio dell’epoca. Molto interessanti quelle che l’autore fa ai sardi: ne abbiamo scelto per la copertina una dal fascino assoluto che ritrae un pastore di Fonni.»

ASCOLTA LA PUNTATA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!