Un libro fotografico per raccontare la storia degli alberi monumentali della Sardegna

«Per scrivere la prefazione di questo libro, Peter Gabriel ci ha chiesto di essere pagato in… alberi. Una parola ogni dieci alberi che pianterete.» Da questa curiosa e poetica richiesta del noto cantante, compositore e produttore discografico britannico, sardo d’adozione, è nata la prefazione del libro.

Grandi immagini in bianco e nero che immortalano alcuni tra i più importanti e rappresentativi alberi secolari e millenari della Sardegna, raccolte in un libro fotografico i cui testi, in italiano e in inglese, raccontano storie e suggestioni dei “grandi patriarchi verdi” che posano la propria ombra su spiagge, altipiani, campagne e vallate: a Extralive mattina raccontiamo la storia di “Attaccati alle radici“, libro fotografico con gli scatti di Enrico Spanu e i testi di Lello Caravano, prefazione di Peter Gabriel.

Un lavoro che in 100 fotografie, accompagnate da altrettanti racconti ricostruisce la storia di questi grandi monumenti viventi dell’isola, tra cui spicca l’olivastro di Luras, (l’albero più vecchio d’Italia – un gigante di 3800 anni), portando con sé un nobile intento: per ogni libro stampato è stato infatti piantato un albero con operazioni certificate attraverso Onlus e amministrazioni pubbliche. «Abbiamo già piantato 500 alberi a Masullas e oltre 1000 attraverso il progetto “Plant for the planet”. Questo libro nasce da vecchie interviste e dalla nostra passione comune. Volevamo raccontare le storie di alcuni tra questi monumentali patriarchi secolari ma anche quelle di piccoli e resistenti ginepri, a cui si uniscono le storie di uomini e di comunità che hanno salvato gli alberi.»

Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni, con Enrico Spanu e con Lello Caravano.

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!