Francesca Mulas a Extralive: «Degrado e abbandono al Parco degli Anelli. Perché i lavori sono fermi?»

Quella che doveva essere “la spiaggia verde” di Cagliari, con un nuovo grande parco cittadino a fare da raccordo tra il lungomare, lo stadio e il quartiere di Sant’Elia, si presenta oggi come un luogo in stato di abbandono, con le strutture, le colonnine elettriche e i lampioni dei viali pesantemente vandalizzati e circondati da transenne e macerie.

Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Francesca Mulas, giornalista e consigliera del Comune di Cagliari che negli scorsi giorni ha presentato un’interrogazione per discutere in Consiglio i motivi che hanno portato l’area, i cui lavori di riqualificazione del primo lotto si sono conclusi nel 2019, all’attuale stato di abbandono: «Chi oggi passa per fare una passeggiata si ritrova davanti a uno scenario di degrado e abbandono davvero triste: i chioschi, – che dovevano essere destinati ad attività sportive e di ristorazione – chiusi e vandalizzati, il giardino abbandonato con i lampioni rotti, il sistema di illuminazione che non funziona e le centraline elettriche divelte. Questo parco è un gioiello in riva al mare che potrebbe contribuire a ricucire gli spazi di Sant’Elia con il resto della città. Ci stiamo chiedendo per quale motivo sia stato abbandonato. La prima parte del parco è terminata ma non è stata collaudata, mentre i lavori del secondo lotto, che dovrebbe prevedere le banchine di accesso al mare, e un’area spettacoli non sono ancora iniziati. Se non si mettono i cittadini nelle condizioni di vivere questi spazi è inevitabile che finiscano in mano ai vandali.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!