Lo “Spogliarello” di Velia Britti, antieroina moderna. – Intervista con Marco Nateri

«Siamo nella Milano degli anni della moda. Velia Britti vive in un piccolo appartamento nel quadrilatero della moda. È una mantenuta di lusso, accompagnata da un ricco amante settantenne, che però muore poco prima di firmare il testamentino con cui le avrebbe risolto la vita. Da quel momento lei perde la casa, i gioielli, le pellicce, e si ritrova per strada.»

A Extralive mattina parliamo di teatro con Marco Nateri, regista, scenografo e costumista in scena (venerdì 8 e sabato 9 novembre, ore 21) al TSE – Teatro del Segno di Via Quintino Sella con lo spettacolo “Spogliarello“, testo del 1964 di Dino Buzzati, con Marta Proietti Orzella, Alessandra Leo e la partecipazione del tenore Michelangelo Romero, che racconta la storia di una antieroina dei nostri tempi. Una storia che parla di vita e di morte, di bassezze e illusioni svanite in cui la protagonista lotta, cade e perde con grande dignità.

info / TSE – Teatro del segno

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!