Rischio minimo: da lunedì la Sardegna in zona bianca, nuove regole in arrivo

Dati in costante miglioramento grazie alle vaccinazioni, che dalla prossima settimana saranno aperte a tutti, e all’arrivo delle temperature estive: la Sardegna si prepara al ritorno alla zona bianca.

Dopo l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, dalla prossima settimana cambiano colore anche Friuli Venezia Giulia e Molise, tutte le altre regioni restano invece in zona gialla. Ma quali saranno le nuove regole per la Sardegna? «Fonti vicino alla presidenza ci dicono che non sarà un immediato liberi tutti. Pare sia stato raggiunto l’accordo tra regione e governo per abolire il coprifuoco. Aspettiamo però l’ordinanza del presidente Solinas. In questi giorni abbiamo sentito proposte bizzarre come quella dei ristoranti aperti anche negli spazi chiusi, ma con l’obbligo di mascherine anche al tavolo, o quella della riapertura delle discoteche ma senza la possibilità di ballare. Nei locali all’aperto o nei chioschetti del Poetto, come sarà possibile impedire alle persone di muoversi a tempo di musica?»

Arrivano nuove regole anche per Cagliari, dopo l’ordinanza del sindaco Truzzu: dal 1 giugno 2021, si legge nell’ordinanza, e sino al 31 ottobre 2021, nei quartieri di Marina, Stampace, Castello, Villanova è fatto divieto di vendita per asporto, anche attraverso distributori automatici, inclusi gli esercizi di vicinato adibiti ad uso esclusivo alla vendita tramite distributori automatici, di bevande alcoliche in qualunque contenitore e di ogni altra bevanda in contenitori di vetro dalle ore 21:00 alle ore 6:00. Stop anche al fumo nelle spiagge del litorale cagliaritano, con multe dai 250 ai cinquecento euro per i trasgressori.

Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e Chicco Fresu, direttore di YouTG.

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!