Viaggi, utopie, distopie: 60 anni di Barbie – intervista con Nicoletta Bazzano

“Per un lungo tempo ha avuto un tratto distopico fortissimo. La perfezione di questa bambola, ipotetica naturalmente, ne ha fatto un oggetto distopico. L’ideale che propone è inarrivabile e per molti versi anche pedagogicamente sbagliato”.

Cos’è oggi Barbie? Come è cambiata in oltre 60 anni di storia, la bambola più famosa del mondo? Cosa ha rappresentato per le generazioni passate e quanto ha influito sull’educazione delle giovani donne?

Per scoprirlo, la nostra inviata Cristina Marras ha incontrato Nicoletta Bazzano, docente universitaria e autrice del volume “La donna perfetta – Storia di Barbie“, che sarà protagonista di un incontro all’interno della Giornata di Studi “Viaggi, Utopie, Distopie – Volume II”, in programma il prossimo giovedì 9 maggio nei locali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari: un appuntamento dedicato alla riflessione sul presente con un occhio rivolto ad un futuro immaginario quanto indefinito, e ad un passato fatto di viaggi, eroi e miti medievali che ancora oggi appassionano giovani e meno giovani.

info e programma completo / evento facebook

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail