Maradona, amore e morte del D10S del calcio

La luce che arde col doppio di splendore brucia per metà tempo, e tu hai sempre bruciato la tua candela da due parti. Si può riassumere così, con queste parole rubate a Blade Runner, capolavoro di Ridley Scott del 1982, la vita del D10s del calcio, scomparso a soli 60 anni dopo una vita di eccessi, di genio e sregolatezza che l’hanno reso un’icona indelebile della storia del calcio. Diego Armando Maradona era un talento sfacciato, un predestinato che con le sue giocate ha fatto innamorare il mondo intero, ma era anche un animo fragile che non ha mai smesso di lottare contro i suoi demoni: un eroe e un antieroe nella stessa persona che non aveva paura di ammettere le proprie debolezze.

A Extralive mattina l’omaggio a uno dei più grandi, se non il più grande giocatore della storia del calcio con Sergio Benoni, Giovanni Follesa, Gianluca Floris ed Enrico Lixia.

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!