Jazz / Disco? :: Stolen Moments

Se come prima impressione i due ambiti musicali possono sembrare antitetici, opposti l’uno all’altro come lo possono essere un suono che punta all’arte della espressione e un genere votato all’intrattenimento, il Jazz e la Disco hanno più punti in comune di quello che può sembrare.
In origine infatti il jazz è stato musica di intrattenimento e anche da ballo, già dagli albori e con maggior forza al culmine della “swing era” tra la metà degli anni ’30 e la seconda metà degli anni ’40 (per poi diventare ad opera dei boppers quella “arte imperfetta” che è ancora adesso, non accademia e mai musica di puro consumo), e in questo senso la Disco ha certamente un contatto con lo swing e quindi con la storia del Jazz, così come con il jazz condivide la radice nella Black Music, dal cui filone “funk” la Disco Music più o meno trae origine.
Non è quindi una stranezza e neppure un “tradimento” nel fronte del jazz se tra prestazioni da sessionman in studio e vere e proprie incursioni jazzistiche nella Disco propriamente detta, fino alle produzioni funk-elettroniche preparate per un ascolto “da club”, anche il mondo del jazz ha preso parte al fenomeno Disco, e possiamo fare qualche esempio:
1) Gonna Fly Now- Maynard Ferguson Orchestra
2) Funkthesizier – Blue Mitchell
3) Rock-it – Herbie Hancock / Bill Laswell
4) Back on the block – Quincy Jones
5) East River – Brecker Brothers Band
6) Also Sprach Zarathustra – Eumir Deodato
7) Hard Work – John Handy
8 ) Magnetic love – Steps Ahead

LISTEN / DOWNLOAD / SHARE

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!