Nuovi sguardi sull’innovazione sociale in Sardegna – Vittorio Pelligra a Extralive: «Raccontiamo ai giovani che il PIL non è tutto»

Uno sguardo verso un’economia più “umana”, più inclusiva e sostenibile, unito alle tecniche di storytelling e rappresentazione, per consentire agli studenti universitari di conoscere e raccontare efficacemente le più belle esperienze di innovazione sociale presenti nel territorio regionale: Vittorio Pelligra, docente di Politica Economica, Economia dell’Informazione ed Economia Comportamentale all’Università di Cagliari e curatore della rubrica #MindTheEconomy sul quotidiano Il Sole 24 Ore, è intervenuto ai microfoni di Extralive mattina, con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e Gianluca Floris, per parlare di “Raccontare Vita“, ciclo di appuntamenti organizzato dalla Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche di UniCa – Università degli Studi di Cagliari, il CSV Sardegna Solidale, la Fondazione Domus de Luna, in collaborazione con la Scuola di Economia Civile e VITA non profit: «Il PIL è una parte della realtà che noi per troppo tempo abbiamo erroneamente trasformato nel “tutto”. Un valore facilmente misurabile che è diventato una sintesi di una realtà che è però molto più complessa: la relazione tra PIL e benessere non è lineare, e non sempre al crescere della ricchezza disponibile aumenta il benessere delle persone. Il PIL aumenta anche quando spendiamo per le armi della difesa, o quando spendiamo per gli allarmi delle case di una città poco sicura. Ci sono però dei bisogni che il mercato non sempre riesce a intercettare e che emergono solo quando si ha uno sguardo più profondo. Le imprese che a noi piacciono e che vogliamo raccontare sono quelle che hanno una finalità di natura sociale, quelle capaci di costruire e di creare valore che poi condividono, sotto un vincolo economico.»

info / Raccontare vita

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!