“82°07’Nord: il viaggio tra i ghiacci del veliero Nanuq in mostra a Cagliari

«Della storia purtroppo si ricorda solo la tragedia: una vicenda incredibile, quasi rocambolesca, con otto persone alla deriva sui ghiacci, che però ha fatto dimenticare il valore scientifico di questa missione; perché Umberto Nobile andò lì avendo capito l’importanza delle regioni polari per la scienza, per studiare il magnetismo terrestre in prossimità dei poli, i ghiacci polari e la loro deriva.»

Una spedizione in artico, a bordo di una barca a vela sostenibile, che ha celebrato, ripercorrendone le tappe a 90 anni di distanza, la leggendaria spedizione di Umberto Nobile: la mostra “82°07’Nord, dall’8 al 30 novembre negli spazi della Fondazione di Sardegna, inserita tra gli appuntamenti dell’edizione 2019 del Festival Scienza, documenta il viaggio del veliero Nanuq e della spedizione scientifica PolarQuest2018, che ha circumnavigato l’arcipelago delle Svalbard alla ricerca del dirigibile Italia, precipitato sulla via del ritorno nel 1928, raggiungendo la latitudine record di 82°07’Nord per effettuare, per la prima volta, campionamenti di microplastiche e misure del flusso di raggi cosmici.

Ne abbiamo parlato con Paola Catapano, giornalista scientifica e project manager del progetto PolarQuest2018, ospite con Andrea Mameli (CRS4) all’interno di Extralive mattina.

info / Polarquest 2018 / polarquest2018.org / Lab Boat / www.labboat.it

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!