Covid, nuovo DPCM e… Lady Marogna! – Francesca Madrigali a Extralive: «Speravo fosse finita, ma non è finita»

«Da qualche giorno siamo tutti focalizzati sulle anticipazioni del nuovo DPCM. Speravo fosse finita, ma non è finita. Quello che mi preoccupa di più è il sentire comune, quello per cui la gente si affacciava ai balconi e urlava contro il vecchino che andava all’edicola o il runner che si allenava sotto il palazzo. Nel mondo che vorrei ci sono meno persone che puntano il dito e più mascherine quando vado al bar o in un negozio. Tra i momenti cult del lockdown, insieme alla farina e al lievito non possiamo dimenticare l’arrivo degli elicotteri e della polizia in spiaggia per allontanare un uomo che, da solo, prendeva il sole. Ci andrei piano con l’invocazione di un nuovo lockdown o di nuove chiusure, tante persone sono molto spaventate anche solo all’idea…»

Proroga dello stato di emergenza sino al 31 gennaio 2021, obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto se si è vicini a persone non conviventi, stretta sui controlli e multe salate (da 400 a 1000 euro) per chi non rispetta le regole: con l’approvazione del nuovo DCPM tornano a far discutere le disposizioni anti-Covid, ma c’è spazio anche per le imperdibili evoluzioni del caso del Cardinale Becciu. Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Francesca Madrigali.

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!