Turismo in Sardegna: «Una stagione persa: fatturati giù del 75%» – intervista con Alberto Bertolotti

«La situazione è estremamente preoccupante e le prospettive non sono rosee. Purtroppo questa è già una stagione persa. Tutte le previsioni più autorevoli dichiarano per il turismo in Italia su base annuale un crollo sino a quasi il 60% del fatturato rispetto al 2019. Per il 2021 si registrerà un calo del 30%. Le attività stagionali, che in Sardegna trainano anche gli altri settori, quest’anno possono attendersi non più del 25% del fatturato maturato nel 2019. Questo significa per molti di noi il rischio concreto e serio di fallire. Il tessuto economico sardo è formato fondamentalmente da imprese che sono molto sottocapitalizzate e che fondano la loro permanenza in vita sul cash-flow. Bisogna evitare che questo diventi un momento in cui chi ha più forza economica possa speculare a danno dei più deboli.»

Un focus sul settore balneare e uno sguardo sul sistema produttivo della Sardegna: a Extralive mattina torniamo a parlare del futuro delle attività legate al turismo con il presidente provinciale di Confcommercio Alberto Bertolotti: «Credo che per quest’anno nelle spiagge e negli alberghi dell’isola si parlerà fondamentalmente in sardo, perché il mercato sarà quello locale. Non possiamo aspettarci il turismo internazionale. Se la Regione non continua con questo piglio ultra-severo, a metà giugno spero che potremo tornare a farci un tuffo.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!