Presentata in anteprima a Cagliari “Idese”, guida interattiva al patrimonio culturale dell’Isola

Un servizio di navigazione, disponibile su browser e su app, per andare alla scoperta del patrimonio culturale dell’isola, trovare i punti d’interesse più vicini e la strada per raggiungerli o creare itinerari personalizzati con il supporto di schede descrittive, contenuti bibliografici e informazioni sui vincoli di tutela dei beni: è stato presentato questa mattina in anteprima a Cagliari “Idese”, servizio gratuito realizzato dal Segretariato Regionale del Ministero della Cultura per la Sardegna con il contributo della Fondazione di Sardegna dedicato ai turisti ma anche ai tanti appassionati del patrimonio culturale dell’isola, che potranno contribuire all’ampliamento della piattaforma inviando foto, video e informazioni su beni non ancora inseriti. Barbara Mascia, funzionaria per la promozione e la comunicazione del Segretariato regionale, è intervenuta ai microfoni di Extralive per raccontarci i dettagli di questo interessante progetto: «Questo è un servizio all’interno del quale abbiamo inserito beni archeologici, architettonici, naturalistici, storico-artistici e anche etno-antropologici, come le feste della tradizione, i carnevali. Abbiamo pensato a una guida molto semplice e intuitiva in modo tale che possa essere utilizzata da tutti. L’app ti segnala i beni vicino a te, ma è anche possibile costruire il proprio viaggio, creare itinerari o fare ricerche tematiche. Ci teniamo molto a sottolineare che questa è anche una guida interattiva, che prevede la partecipazione degli utenti che potranno condividere i beni visitati ma anche contribuire a far crescere il servizio indicando nuovi punti d’interesse, inviando foto ma anche segnalando lo stato di salute dei luoghi.»

info / https://idese.cultura.gov.it/

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Segui @radiox968 su Instagram!