Architetture vegetali: a Cagliari una mostra per raccontare il valore dei viali alberati

Una mostra sul tema dei viali alberati cittadini, per informare e sensibilizzare sull’importanza del verde pubblico e sul significato urbanistico/architettonico di quei percorsi verdi oggi troppo spesso trascurati e maltrattati, che vivono all’interno delle nostre città: dal 23 luglio al 24 ottobre 2021, il Ghetto di Via Santa Croce ospita la mostra “Architetture Vegetali“, progetto dedicato alle strade alberate di Cagliari.

Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive con l’architetto Marco Cadinu, tra i promotori della mostra insieme all’agronoma Tiziana Sassu: «A Cagliari abbiamo bisogno di fare ciò che facevano in città tra la fine dell’800 e i primi del ‘900, quando con enormi investimenti si piantavano alberi, per rendere la città ricca di linee di ombra, di profumi e di colori. Cose di cui oggi abbiamo tantissimo bisogno e che danno valore alla vita nello spazio pubblico. Ogni viale alberato cittadino ha una storia da raccontare e ha bisogno di una strategia urbanistica ed estetica. Oggi manca però una presa di coscienza: bisogna rendersi conto del fatto che luoghi come Viale Trieste, Viale Diaz o il Largo Carlo Felice hanno bisogno di essere riportati alla loro configurazione originale. Dobbiamo pensare che i grandi viali monumentali hanno bisogno di una cura meticolosa di ripristino: le decine di alberi che mancano nei viali importanti vanno rimesse al loro posto e nel modo giusto.»

info / consorziocamu.it

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!