“Casteddu Sicsti”: sul grande schermo il docufilm sulla Cagliari degli anni ’60

“Tres cosas praxiant a is Casteddaius: sa boxe, is garas de automobili a Campuomu e sa pisca in sa Scaffa” .

Negli studi del Radio X Social Club parliamo di cinema e cagliaritanità: ospite di Extralive mattina con Sergio Benoni e Andrea Prost, Paolo Carboni, regista di “Casteddu Sicsti“, docufilm che racconta la Cagliari degli anni ’60, quella degli allegroni e dei figli di papà, del Cagliari di Gigi Riva, dei casotti del Poetto; un film che, costruito attorno ai filmati amatoriali raccolti dalla Cineteca Sarda e accompagnato dalle sonorità “vintage” della musica dei Dancefloor Stompers, racconta una città ancora viva nel cuore dei cagliaritani attraverso le voci di narratori d’eccezione come Nino Nonnis, Giampaolo Loddo, Giulio Manera, Piero Marcialis, Carlo Porru, Rossella Faa, Giuseppe Boy, Elio Turno Arthemalle.

Casteddu Sicsti

"Tres cosas praxiant a is Casteddaius: sa boxe, is garas de automobili a Campuomu e sa pisca in sa Scaffa"Casteddu Sicsti: un film di Paolo CarboniBabel Film Festival | Cineteca Sarda-Società Umanitaria | Terra de Punt

Pubblicato da Associazione Culturale Babel su Sabato 23 novembre 2019

«Temiamo di perderla la memoria, ma quando la perdiamo non ce ne accorgiamo. Quindi fissare in un film certe cose è un po’ un modo per tramandarle, per farle tornare a vivere.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail