Dalla Sardegna a Capo Nord in bicicletta con le letterine di 100 bambini speciali: la favola di Natale di 4 ciclisti cagliaritani

«Faccio Ultracycling, gare di lunghe distanze. Insieme ad altri tre amici di avventura abbiamo deciso di iscriverci a questa gara folle che parte da Rovereto, in Trentino e finisce a Capo Nord. 4700 chilometri da percorrere in 20 giorni, che significano circa 220 chilometri al giorno, con punte anche di 300 km e nemmeno troppo pianeggianti. Il viaggio tra le sue tappe toccava la cittadina di Rovaniemi, in Lapponia: la residenza “ufficiale” di Babbo Natale: questa coincidenza ci ha fatto pensare di portare con noi le letterine di tutti quei bambini che non potevano venire insieme a noi. L’iniziativa aveva l’intento di raccogliere circa 100 letterine che contenevano non richieste di regali ma racconti di un vissuto di bambini e genitori che insieme affrontano la disabilità, in una raccolta di storie, desideri e sogni che non si soddisfano con un giocattolo.»

Oltre 4000 km in sella attraverso undici nazioni per un’iniziativa benefica: a Extralive con Sergio Benoni, Lorenzo Rocca e Michele Marongiu abbiamo parlato di “Capo Nord Sardinia Expedition” progetto ambizioso sostenuto dal gruppo Acentro che unisce sport, sostenibilità, amicizia e solidarietà. Una spedizione che ha coinvolto 4 ciclisti sardi, che in 20 giorni hanno attraversato l’Europa in bicicletta sino a Capo Nord, portando con loro le letterine contenenti i desideri di 100 bambini speciali, che hanno poi consegnato a Babbo Natale in persona. Un’iniziativa da cui è stato realizzato un libro contenente le storie, i racconti e i disegni dei bambini e che verrà distribuito gratuitamente, in occasione di un evento organizzato con gli atleti della spedizione in programma sabato 18 dicembre alle ore 19 nella sede Acentro di Via Calamattia 2, a Cagliari.

info / acentroperilsociale.it

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!