Il Sardegna Pride raddoppia: «Sabato tutti in piazza a Cagliari e Sassari!»

Dopo un anno di pausa a causa dell’emergenza Covid torna l’appuntamento con il Sardegna Pride, manifestazione annuale per le libertà e i diritti di lesbiche, gay, bisessuali, transgender, e per la piena cittadinanza di tutte e tutti, con due appuntamenti in programma sabato 10 luglio a Cagliari, (Piazza del Carmine, ore 16) e a Sassari (Giardini pubblici, ore 18:30). Ne abbiamo parlato a Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Michele Pipia dell’associazione ARC di Cagliari: «Siamo molto emozionati perché questa edizione arriva in una condizione molto particolare. Come sappiamo l’anno scorso non è stato possibile organizzare la manifestazione, quest’anno in alcune città il Pride si è già tenuto e si terrà anche a Cagliari nelle condizioni e nella forma che ci dettano le misure anti contagio con distanziamento e mascherine. Il caldo aiuterà a mantenere il distanziamento! La discussione attorno al DDL Zan sta aggiungendo una grande motivazione a questa edizione: dedicheremo questo pride a Raffaella Carrà, una persona che si è sempre spesa per i diritti delle persone LGBT ed è stata una grande icona per tutto il movimento. Un aspetto in più per scendere in piazza con emozione.»

Non ci saranno i carri degli anni scorsi: «Abbiamo scelto Cagliari e Sassari con lo stesso slogan “Fuori dal binario!” perché all’interno del documento politico si affronta molto il problema dell’identità di genere. C’è ancora voglia di scendere in piazza per difendere i propri diritti e questo è molto importante e bello.»

info / evento facebook / facebook.com/sardegnapride

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!