Interpretazione autentica – Maria Antonietta Mongiu: «Una rincorsa a vuoto. Dalla Giunta grande confusione»

Piano Paesaggistico – dopo l’approvazione dell’interpretazione autentica con 31 voti favorevoli, 20 contrari e un astenuto, è polemica in Consiglio regionale, con le opposizioni che denunciano l’attacco al Ppr voluto da Renato Soru. La nuova norma infatti elimina la necessità di concordare con il Ministero dei beni culturali i vincoli del Ppr sulla costa, le zone agricole e i beni identitari: ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e Con la Prof.ssa Maria Antonietta Mongiu: «Una rincorsa a vuoto. Anche la dicitura “interpretazione autentica” di una legge costituzionale non è compito del Consiglio regionale, ma sostanzialmente della Corte Costituzionale. Dispiace che il più grande organismo parlamentare della Sardegna incorra in un errore anche di tipo epistemologico, oltre che giuridico, perché sostanzialmente confonde il rango del paesaggio con una qualsiasi legge urbanistica o edilizia… personalmente sono un po’ stupita di questa perdita di tempo.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!