Nuova TARIP – L’assessore Guarracino a Extralive: «Situazione sotto controllo, i cagliaritani hanno recepito le nuove procedure»

Dal 1 gennaio è partita a Cagliari la TARIP, una nuova tariffa variabile che consentirà ai cittadini più virtuosi di risparmiare sulla TARI, la tassa sui rifiuti. Ma come funziona il nuovo sistema? Quali risultati ha prodotto la raccolta porta-a-porta in città? L’abbiamo chiesto all’assessore dell’innovazione tecnologica, ambiente e politiche del mare Alessandro Guarracino: «Il tributo puntuale fa parte di un sistema che serve a incentivare la riduzione del rifiuto secco, che deve essere eliminato con grosse spese per le casse comunali e quindi per tutti i cittadini, e che rappresenta la parte più inquinante. Chi produce meno rifiuti “indifferenziati” pagherà di meno: stiamo ottenendo degli ottimi risultati. Su le circa 80.000 utenze residenziali presenti a Cagliari, il 99% ha subito recepito le nuove procedure. Ci sono ancora alcune criticità che però contiamo di risolvere a brevissimo.» «La situazione oggi è sotto controllo e l’introduzione del tributo puntuale ci ha consentito di far emergere nuove situazioni di anomalia e abusivismo. Stiamo riuscendo a mettere a regime tutte le utenze e quindi ridurre l’evasione della TARI.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!