Rider aggredito dopo Italia-Spagna – Chicco Fresu, YouTG: «Una grande persona contro una mandria di imbecilli»

«Mi sono trovato a parlare con una persona incredibile. Sono rimasto profondamente colpito dalla semplicità, onestà e rettitudine di quest’uomo: la prima cosa che mi ha voluto dire è che per lui era importante essere riuscito a fare la consegna, ed è arrivato anche puntuale. Era orgoglioso di aver portato a termine il lavoro. Stiamo parlando di un uomo di 51 anni, con due figli, che è di Serdiana ma ha un appoggio a Cagliari perché quando finisce di lavorare tardi non c’è il trenino che lo riporta a casa.» È arrivata sino alla stampa nazionale l’amara vicenda del rider portapizze che martedì sera in piazza Yenne, a Cagliari, è stato aggredito durante i “festeggiamenti” per la vittoria dell’Italia contro la Spagna: ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Chicco Fresu, direttore di YouTG.net, che per primo ha contattato l’uomo dopo l’accaduto: «Lui ha provato a giustificarli in qualche modo, pur biasimandone il comportamento, dicendo che quando scorre l’alcol succedono cose che non devono succedere, ma ha voluto sottolineare il fatto che si aspettava maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine. Addirittura ha voluto sottolineare che a Cagliari c’è tanta brava gente, raccontando che un ragazzo e una ragazza quando hanno visto che il bauletto era aperto si sono offerti di pagargli le pizze nel caso in cui gliele avessero rubate.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!