Rita Polo a Extralive mattina: «Con il Covid assistenza domiciliare a rischio per le categorie più deboli»

Un’interrogazione sull’assistenza domiciliare per garantire misure urgenti alle persone che oggi si ritrovano a dover affrontare il contagio tra le mura di casa. Rita Polo, consigliera del Comune di Cagliari è intervenuta ai microfoni di Extralive mattina per denunciare le conseguenze dell’emergenza Covid-19 sulle categorie più deboli, come anziani e disabili, che oggi possono trovarsi ad avere ulteriori difficoltà in caso di contagio: «La situazione richiede rinforzi nel domicilio e anche nelle piccole strutture gestite dalle cooperative sociali.» «Oggi può esserci difficoltà a reperire del personale che riesca a gestire una situazione Covid. La ASL avrebbe dovuto formare degli operatori sociosanitari in grado di gestirsi anche in situazione Covid, per consentire l’assistenza di base, l’alimentazione e la cura della persona anche in questi casi. Chiediamo che il Comune si attivi con la Regione per riportare l’assistenza domiciliare territoriale anche per le dimissioni di persone che dall’ospedale devono tornare alla propria abitazione. Non tutti hanno un’organizzazione personale in grado di gestire un periodo post-covid che necessita ancora di attenzione, prudenza e ancora di cure. Non bastano le USCA, occorrono operatori e assistenti domiciliari per garantire che nessuno resti solo.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!