Comune, lite e querele annunciate nella maggioranza. Parlano i due protagonisti

Tensione in aula e seduta sospesa per permettere la convocazione di una riunione dei capigruppo: è quello che è successo nella giornata di ieri in Consiglio comunale dopo un acceso scambio tra il consigliere UDC Antonello Angioni e l’assessora alla Cultura Paola Piroddi, con il primo che in aula ha denunciato di aver ricevuto una querela da parte della collega di maggioranza. Per capire i contorni di questa vicenda, all’interno di Extralive mattina abbiamo contattato i due diretti interessati.

«Questo è solo l’epilogo di una situazione molto triste che riguarda un consigliere comunale. Io ho semplicemente fatto una segnalazione al mio avvocato che l’ha richiamato all’ordine. […] La vicenda riguarda i locali in uso alla Cineteca Sarda alla MEM. Avevamo trovato una formula per fare un accordo con Sardegna Film Commission che avrebbe consentito di dare risposte alla Cineteca, ma anche a tante altre realtà del territorio. La mia posizione è stata strumentalizzata per un attacco personale…»

L’INTERVISTA CON L’ASSESSORA ALLA CULTURA PAOLA PIRODDI

A seguire la replica del consigliere Angioni:

«Ho ricevuto una lettera da parte di un avvocato che afferma di essere stato incaricato dalla dott.ssa Piroddi di presentare una denuncia a querela nei miei confronti. Volevo far presente che sulla vicenda dell’utilizzo degli spazi della MEM non c’è niente di strumentale: la dott.ssa Piroddi si era dichiarata d’accordo sia in sede di gruppo sia in aula su una mozione che mi vedeva primo firmatario e poi è stata approvata all’unanimità…»

LA REPLICA DEL CONSIGLIERE UDC ANTONELLO ANGIONI

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!