Il dramma del femminicidio in Italia negli scatti di Stefania Prandi: a Cagliari la mostra “The Consequences”

© Stefania Prandi, The consequences

Trenta ritratti che ricostruiscono le storie di donne vittime di femminicidio, grazie allo sguardo di chi resta e che non si arrende alla violenza di genere.

A Cagliari, nel Foyer del Teatro Massimo dal 17 maggio al 19 giugno arriva la mostra della scrittrice, giornalista e fotografa Stefania Prandi “The Consequences”. Un lavoro frutto di tre anni d’indagine che hanno coinvolto i familiari delle vittime che attraverso la propria testimonianza e i propri sguardi raccontano le storie delle donne uccise per mano di mariti, ex fidanzati, padri, ma anche le storie di quelle donne che sono sparite.

Ne abbiamo parlato in collegamento con la curatrice Emanuela Falqui, all’interno di Extralive mattina: «Un lavoro che mette al centro l’ascolto, accoglie la rabbia, il lutto ma anche la forza di chi porta avanti le battaglie, dentro e fuori i tribunali, per restituire dignità a queste donne, perché oltre alla verità processuale esiste anche quella storica. Inauguriamo questa mostra proprio per voler focalizzare l’attenzione su un dramma che continuiamo a vivere in Italia ma non solo. Una mostra che nasce dal libro “Le conseguenze. I femminicidi e lo sguardo di chi resta” – che presenteremo prossimamente sempre al Teatro Massimo – e che vuole testimoniare anche le azioni di chi ha creato una rete di solidarietà nei confronti delle altre donne che hanno bisogno di aiuto. Un’azione politica che aiuta a prendere coscienza del fatto che la violenza di genere e la violenza domestica non riguardano solo il vissuto privato.»

info / sardegnateatro.it / prenotazione obbligatoria su EventBrite

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!