Coronavirus: stop agli spettacoli in Sardegna? – intervista con Valeria Ciabattoni

«Ieri notte è stato firmato il nuovo decreto che restringe ulteriormente la prassi da utilizzare per contenere il contagio. Purtroppo è stato esteso a tutto il territorio nazionale, con la Sardegna che rientra in queste restrizioni.» Valeria Ciabattoni, direttrice artistica del CEDAC Sardegna, è intervenuta questa mattina ai microfoni di Extralive per fare il punto della situazione sugli spettacoli nell’isola dopo i provvedimenti adottati dal governo per contenere la propagazione del coronavirus, che di fatto blocca l’attività di cinema e teatri: «Per rispettare le direttive dovremmo lasciare tre poltrone libere lateralmente e una fila vuota davanti e dietro ogni spettatore. Stiamo concertando una posizione comune con le associazioni di categoria: in questo momento vedo poche possibilità, l’unica cosa è sperare che l’emergenza rientri. Per quanto riguarda teatri e cinema le restrizioni sono previste sino al prossimo 3 aprile. Questa settimana abbiamo 12 spettacoli programmati, che diventano 75 se andiamo avanti sino al 3 aprile.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!