“Maria di Isili” porta in scena i ragazzi dell’università della terza età – Intervista con Elena Pau

I costumi realizzati all'interno del laboratorio di recitazione della residenza artistica "Maria di Isili"

Un percorso multidisciplinare per riportare in primo piano le tradizioni locali e coinvolgere un’intera comunità che conserva l’arte della tessitura e del rame: a Isili proseguono i laboratori di cinema, di costumistica teatrale e cinematografica, scenografia, illuminotecnica e recitazione di “Maria di Isili“, residenza artistica ispirata all’omonimo romanzo di Cristian Mannu. Un progetto affascinante, nato nel 2018 da un’idea di Marco Parodi, apprezzato regista teatrale e cinematografico cagliaritano venuto a mancare nel 2019: ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Elena Pau, attrice e curatrice della residenza: «Quella che sto portando avanti è un’incompiuta, un progetto che era nato con Marco, un’eredità che raccolgo con grande emozione e grande entusiasmo. Quest’annualità prevede un esito scenico dove i protagonisti sono i “ragazzi” dell’università della terza età. Undici “ragazzi” che saliranno sul palco nei panni dei personaggi del romanzo.» Lo spettacolo, a cui si potrà assistere gratuitamente, andrà in scena sabato 17 ottobre all’anfiteatro di Isili con due repliche alle ore 18 e alle ore 20: «I “ragazzi”, tutti più che settantenni, sono stati molto coraggiosi e determinati. Hanno voluto portare avanti il progetto nonostante le restrizioni, e hanno anche collaborato attivamente alla realizzazione dei costumi, guidati da Salvatore Aresu…»

info / Maria di Isili – residenza artistica

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!