Continuità territoriale aerea, dopo Volotea esclusa anche Ita: è caos

A poco più di una settimana dallo stop dei voli di Alitalia è ancora caos sui cieli della Sardegna: dopo la low cost Volotea, infatti, anche ITA, l’unica compagnia aerea rimasta in corsa, è stata esclusa dall’assessorato ai Trasporti a causa di una “carenza di requisiti tecnici”. I voli della continuità territoriale saranno gestiti da Alitalia sino al prossimo 14 ottobre, ma in mancanza di una nuova assegnazione, dal giorno successivo non sarà più garantito alcun servizio in continuità territoriale sui voli tra Roma, Milano e gli scali dell’isola. Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Chicco Fresu, direttore di YouTG: «ITA dovrebbe essere stata esclusa a causa della carenza di vettori. La compagnia dovrebbe avere una cinquantina di aeromobili, un numero giudicato non sufficiente per garantire tutte le tratte della continuità territoriale. Ora si passa alla procedura negoziata: l’assessorato inviterà le stesse 12 compagnie del primo bando a partecipare alla gara; entro lunedì dovrebbe arrivare la decisione finale.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!