Covid-19 in Sardegna – il punto della situazione con Chicco Fresu

«Con l’entrata in vigore dell’ordinanza del presidente Solinas, ora anche gli antigenici rapidi possono certificare il caso di positività. Sino a pochi giorni fa in Sardegna erano conteggiati tra i positivi solo i tamponi molecolari. L’impennata di casi è legata a questo cambio nel sistema di conteggio. Gli antigenici non sono affidabili, è vero, ma la Sardegna aveva un sistema di calcolo diverso da tutte le altre regioni.» A Extralive torniamo a fare il punto della situazione sulla gestione dell’emergenza Covid-19 nell’isola in compagnia di Sergio Benoni, Giovanni Follesa e Chicco Fresu, direttore di YouTG.net: «Anche per il conteggio degli ospedalizzati bisogna fare una distinzione tra numeri ufficiali e numeri reali: la Sardegna conteggia solamente i ricoverati nelle strutture Covid. C’è però una gran quantità di positivi negli altri ospedali che non entrano nella conta ufficiale. Stiamo comunque vivendo una fase nella quale i ricoveri si sono stabilizzati. Se i dati non mentono stiamo arrivando alla fase di discesaL’effetto del vaccino: «L’anno scorso in questo periodo abbiamo registrato 250 morti. Quest’anno con un numero di contagiati dieci volte più alto i morti sono stati 140. »

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!