Franco Mannoni a Radio X: «Sui vaccini agli over80 confusione e mancanza di comunicazioni chiare»

«Un portale dedicato che consente l’accesso solo ai fortunati che ricevono l’sms, telegiornali e stampa che continuano a riecheggiare le assicurazioni circa futuri hub (centri no, non lo capiremmo!) in quattro sedi provinciali. Ma nessuna chiarezza, nessuna risposta a cittadini in attesa sotto la spada di Damocle, che per loro sarebbe mortale, del contagio. Nel mentre si sa di numerose persone che, senza appartenere a categorie aventi precedenza, hanno avuto la somministrazione. Siamo al chi può si arrangi?»

Problemi di accesso al sito dedicato alla prenotazione del vaccino per gli over80 che si uniscono a un sistema organizzativo e a una comunicazione che non risponde alle esigenze di quella che è la fascia di popolazione più a rischio: la denuncia arriva dallo scrittore Franco Mannoni, per lungo tempo figura di spicco della politica in Sardegna, che in un post su facebook ha condiviso la propria esperienza segnalando il disservizio. L’abbiamo raggiunto in collegamento telefonico all’interno della puntata di Extralive mattina, con Sergio Benoni e Giovanni Follesa: «Quello che colpisce di questa vicenda è la confusione e la mancanza di comunicazioni chiare. Una situazione che genera inevitabilmente ansia: siamo sottoposti a un pericolo che non si può sottovalutare, siamo chiusi in casa da mesi per cercare di difenderci, ma non si hanno notizie certe su come procede la vaccinazione per gli anziani. Una disastrosa incompetenza da parte di chi governa. Ci consoliamo con la zona bianca ma quel colore cambia in fretta se non ci stiamo attenti. L’assessore Nieddu infarcisce le sue dichiarazioni di “forse, probabilmente e spero”, ma la gente ha bisogno di certezze. Io sono del 1938, quindi questa settimana, finalmente dovrebbero chiamarmi. Ho parlato con diverse persone afflitte da patologie rilevanti, ma anche loro ancora oggi non sanno niente. Io questa la chiamo malasanità.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!