VERTENZA SARDEGNA UNO: VOCE AI LAVORATORI

Stipendi arretrati e due anni di Contratto di solidarietà: per continuare ad andare avanti, rilanciare l’emittente e scongiurare i licenziamenti, i lavoratori di Sardegna Uno hanno accettato di ridursi lo stipendio del 33%. Non è bastato. La decisione della nuova proprietà dell’emittente, -ceduta l’estate scorsa per circa 4000 euro- è stata “una radicale e dolorosa fase di ristrutturazione organizzativa, per la prosecuzione di una valida e alternativa proposta editoriale” ovvero tredici licenziamenti su ventisei dipendenti: metà redazione e tutti i cameraman.

Una delegazione dei lavoratori  è venuta a raccontarci l’evoluzione dei fatti. Le voci ai nostri microfoni sono quelle di  Gianni Zanata e Giuseppe Giuliani.

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!