Innovazione e creatività nel jazz: nasce il Premio Isio Saba

Isio Saba indica il suo paese natio, Ozieri, ad un interessato Dizzy Gillespie

Un premio per celebrare la figura di un grande personaggio che negli anni ’80 contribuì a far nascere il festival Jazz in Sardegna e a portare nell’isola i più grandi nomi del jazz mondiale: all’interno della puntata di Extralive, con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Gianrico Manca, direttore artistico della rassegna, abbiamo parlato del “Premio Isio Saba per la creatività e l’innovazione nella musica jazz”, promosso da Jazz in Sardegna, European Jazz Expo e dall’Associazione Culturale Jazzino di Cagliari: «Un premio che abbiamo deciso di intitolare a una figura importante per quello che ha dato alla Sardegna, rendendola un centro quasi fondamentale nel mediterraneo per i festival jazz, e che è nato con lo scopo di premiare e promuovere i musicisti che, nel solco della figura e della storia di Isio Saba, dimostrino la loro spiccata personalità artistica e la loro eccellenza creativa nel campo della musica. La Sardegna è una terra ricca di musicisti che clamorosamente, anche attorno ai vent’anni, decidono di approfondire il linguaggio jazzistico. Un tratto che posiziona l’isola, da questo punto di vista, molto più avanti rispetto a tante regioni italiane. Le iscrizioni per partecipare al bando saranno aperte sino al prossimo 12 dicembre. Entro il 20 dicembre la commissione selezionerà i finalisti che che saranno i protagonisti di quattro serate live negli spazi del Jazzino tra la fine di dicembre e la fine di gennaio, da cui saranno poi selezionati i vincitori che potranno esibirsi al Teatro Massimo durante la serata di premiazione.»

info / jazzinsardegna.com

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!