Nuovo stadio, Francesca Ghirra a Extralive: «Gli alti costi legati alle ultime modifiche rischiano di allungare parecchio i tempi»

Con il nuovo progetto modifiche alla viabilità e costi aumentati di 45 milioni di euro: la denuncia arriva dall’opposizione, che in consiglio comunale ha presentato un’interrogazione per chiedere chiarezza sul progetto del nuovo stadio, oggi profondamente diverso da quello fortemente voluto dalla precedente amministrazione di centrosinistra, carico di nuovi metri cubi di cemento e condizionato a una costosissima variante urbanistica per cui al momento non esiste copertura finanziaria. La consigliera di opposizione Francesca Ghirra, rappresentante dei Progressisti, è intervenuta ai microfoni di Extralive per un approfondimento sulla vicenda: «Siamo stati molto critici nei confronti dell’amministrazione anche nei mesi di giugno, quando è stata approvata la nuova variante. Contestavamo il fatto di avergli lasciato un progetto già pronto, si aspettava solo che il Cagliari Calcio facesse solo il passo successivo con la progettazione esecutiva per poi appaltare i lavori. La maggioranza ha invece stravolto il progetto iniziale con il pretesto dell’eliminazione del “centro commerciale”, e ha rivoluzionato tutta la parte della viabilità e delle infrastrutture. Tutte le opere sono, infatti, legate a una profonda modifica della viabilità che prevede l’abbattimento parziale di viale Salvatore Ferrara, ma anche la revisione del suo asse. Abbiamo poi scoperto che tutte queste nuove infrastrutture avrebbero comportato un costo ulteriore per l’amministrazione di 45 milioni di euro. […] Il sindaco ci aveva comunicato che queste risorse sarebbero state chieste allo Stato attraverso un bando analogo a quello a cui avevamo partecipato per Sant’Avendrace. Ma mai aveva menzionato un’altra richiesta, fatta mesi prima alla Regione, di 30 milioni per compensare la mancata realizzazione della parte commerciale per il Cagliari Calcio, e altri 15 per le infrastrutture del nuovo quartiere che dovrebbe sorgere fuori da Sant’Elia. Il problema è che la realizzazione dello stadio è strettamente vincolata alla realizzazione di questa nuova viabilità e dei parcheggi: un fatto che ci preoccupa moltissimo per le tempistiche di realizzazione. Sino a quando Viale Salvatore Ferrara non sarà modificato, sarà molto difficile riuscire a realizzare lo stadio, visto che attualmente la viabilità passerebbe sopra un pezzo di stadio. Un altra fonte di preoccupazione è che la realizzazione di questo nuovo quartiere allontanerà ancora una volta la riqualificazione dei cosiddetti “palazzoni” di Sant’Elia per cui c’è un accordo con Area e Regione…»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!