«Passaporto sanitario: dalla Regione proposta irrealizzabile» – Vito Biolchini a Extralive

Con la stagione turistica alle porte si continua a discutere sulle riaperture degli alberghi, sui trasporti e sul sistema che dovrebbe essere attivato per garantire la sicurezza e il controllo degli arrivi nell’isola. A partire dal prossimo 3 giugno infatti, se i dati epidemiologici lo consentiranno, potrebbe essere consentito a tutti di spostarsi liberamente tra le varie regioni: ma quali saranno le strategie messe in campo dalla Regione Sardegna per la gestione dei flussi turistici? Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Giovanni Follesa, Sergio Benoni e con Vito Biolchini: «Dopo 45 giorni, quella del “passaporto sanitario” si è rivelata una fake news di una fake Giunta. Aspetteremo venerdì per capire quali siano le due opzioni prefigurate dal presidente Solinas: entrambe si basano su un sistema di tracciamento e autocertificazioni. L’aspetto sconcertante è che sino a pochi giorni fa Solinas ha fatto intendere a tutti che il passaporto sanitario, (variamente inteso e denominato), comunque ci sarebbe stato, perché era nei poteri della Sardegna. Invece ieri abbiamo scoperto che così non è, ma intanto i turisti hanno iniziato a pensare di andare da un’altra parte…»

ASCOLTA L’INTERVISTA COMPLETA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!