Speciale elezioni USA – Jon Brownstein: «Rischio disordini reale. Nell’Oregon 4 milioni di munizioni vendute in un mese»

Un'immagine degli scontri a Portland dello scorso agosto

Speciale elezioni USA – Continua a rilento lo spoglio delle schede in alcuni degli Stati chiave, con l’attesa dei risultati definitivi di Nevada, Arizona, North Carolina, Pennsylvania, Georgia e Alaska, che dovrebbero arrivare nelle prossime ore. Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con Sergio Benoni e con Jon Brownstein: «Entro 24 ore dovremmo sapere i dati di Nevada e Arizona, e io sono convinto che anche Pennsylvania e Georgia andranno a favore di Biden alla fine. I voti che stanno arrivando via posta sono al 60%-70% a favore del candidato democratico. C’è un divario pazzesco tra le zone urbane e quelle rurali.» «Il rischio di disordini nel caso in cui vinca Biden è reale. L’abbiamo già visto a Portland, a Seattle, abbiamo avuto mesi di riots per la strada. Solo nello stato dell’Oregon nell’ultimo mese sono stati venduti 4.000.000 di munizioni.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!