“Generazioni”: all’EXMA la XIII edizione del Karel Music Expo

Dal 21 al 23 novembre negli spazi dell’EXMA di Via San Lucifero arriva la XIII edizione del Karel Music Expo: tre giorni di installazioni, mostre e soprattutto tanta musica con artisti nazionali e internazionali che si alterneranno sui due palchi coperti allestiti per l’occasione, un “main stage” dedicato agli artisti più noti e uno “showcase stage” che ospiterà i talenti emergenti. Tanti gli ospiti in cartellone: Joey Collins, La Città di Notte, La Pioggia, Julie’s Haircut, NUNC, ALPINE DWELLER, Matthew Frederick, l’elettronica psichedelica dei C’mon Tigre, Luigi Frassetto Quartet, Emme Woods, The Ranch, l’acoustic duo “La Luna“, The Winstons. Tra le mostre e gli eventi in programma, da segnalare la rassegna “KME movie“, selezione di corti in collaborazione con il Festival Skepto, e le installazioni “Fino a qui” di Daniele Spanò, “Codice G.N.R.” di Makoto e la performer Rugiada Cadoni con l’esposizione “Phare One”.

Ne abbiamo parlato in studio a Extralive mattina con Sergio Benoni, Giovanni Follesa e con Davide Catinari, organizzatore della rassegna.

«Noi lo chiamiamo Festival delle culture resistenti. Il nostro è un festival per tutti ma mi rendo conto che è canalizzato soprattutto su un target di cultura responsabile, sul rispetto della diversità, la curiosità verso forme espressive non sempre troppo visibili. Cerchiamo di esplorare tutto quello che ha a che fare con l’altro. Il messaggio del KME è questo, significa confrontarsi con la contemporaneità, e il confronto per chi sta in un’isola è sempre importante.»

info / http://www.karelmusicexpo.com/ programma completo voxday.com/booklet_kme_2019/

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!