Continuità territoriale a rischio: il comandante Andrea Mascia a Extralive!

Dopo lo slittamento del vertice “fantasma” di Bruxelles al prossimo 3 febbraio si inasprisce la crisi dei trasporti nell’isola: c’è preoccupazione infatti per la continuità territoriale sulle tratte da Cagliari e Alghero per Roma e Milano in scadenza il prossimo 16 aprile, con il regime agevolato che rischia di non essere rinnovato e di lasciare a terra migliaia di sardi e complicare le già critiche situazioni del trasporto aereo da e per la Sardegna.

Ma qual è oggi la situazione e quali conseguenze rischia di determinare? Che soluzioni sarebbe possibile adottare per intervenire in maniera risolutiva? Ospite di Extralive mattina, l’ex comandante di Meridiana, Andrea Mascia, uomo simbolo della protesta dei lavoratori contro i licenziamenti del 2014 che per 50 giorni rimase su una torre di illuminazione dell’aeroporto di Olbia, è intervenuto sull’argomento: «Nessuno sa cosa succederà domani e tutto questo si ripercuote sul servizio della continuità territoriale. I tour operator sanno già da adesso che prenotare un volo da aprile è difficile e si troveranno ad aver difficoltà a far arrivare i turisti. La politica esiste per dare risposte, per trovare soluzioni che un tecnico non è in grado di trovare. Se, come ho vissuto io durante la protesta dei lavoratori Meridiana, la politica non trovava risposte perché veniva con la calcolatrice, con i numeri, allora è giusto che l’assessore o comunque la politica venga sostituita da un tecnico. Non abbiamo più bisogno di un assessore ai trasporti se non è capace di trovare soluzioni politiche…»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!