Vito Biolchini: “Sardigna no est Italia. Nell’isola blocco unico centrodestra-centrosinistra-Confindustria-sindacati”

«In Sardegna centrodestra e centrosinistra condividono la stessa visione sul metano (sì alla dorsale), sulle servitù militari (il presidente della regione Solinas che chiede l’attivazione negli accordi stipulati dal suo predecessore Pigliaru) e financo sull’urbanistica, con lo sciagurato progetto di Pigliaru ed Erriu di ampliamento degli alberghi nella fascia del 300 metri ora ripreso e potenziato dal duo Solinas–Sanna. Progetti sovrapponibili, nella migliore delle tradizioni. A dimostrazione che, almeno sotto questo aspetto, Sardigna non est Italia e che da noi la politica segue altre traiettorie.»

Con queste parole sul proprio blog, a ridosso dei risultati delle elezioni in Emilia, il giornalista Vito Biolchini ha manifestato le proprie perplessità sul futuro dell’isola, con dure critiche all’opposizione, all’attuale governo regionale e alle recenti vicende legate alla continuità territoriale e ai collegamenti da e per l’isola. L’abbiamo contattato telefonicamente all’interno di Extralive mattina, insieme a Sergio Benoni e Giovanni Follesa per fare il punto della situazione: «Siamo in una dimensione onirica della politica. È tutto sogno. Bisogna credere a cose che non esistono ormai, come nel caso della continuità territoriale…»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!