Coronavirus, Vito Biolchini «preoccupato per la gestione dell’emergenza. Dalla Regione silenzio sui social»

L’epidemia di Coronavirus si avvicina alla fase critica ed è necessario riflettere sull’organizzazione della Sardegna, con un sistema che rischia di andare in crisi: «i numeri sono spietati. I casi raddoppiano ogni tre giorni. Giovedì eravamo a 40 e domenica a 80. Questo significa che mercoledì saremo a 160. Si tratta di capire quando questa progressione si arresterà: da parte della Regione non c’è comunicazione, e io temo che non ci sia neanche organizzazione. Perché gli ospedali stanno cadendo uno dopo l’altro? Cos’è successo? Chi decide? Quali sono i protocolli? Le informazioni che arrivano non sono incoraggianti. Qualcosa filtra anche se l’assessore Nieddu tre giorni fa con una nota inviata a tutti i dirigenti ospedalieri ha intimato il silenzio.» Il giornalista Vito Biolchini è intervenuto ai microfoni di Extralive mattina sottolineando la fragilità organizzativa e la carenza di comunicazione dell’isola. «invito tutti ad andare a vedere la pagina facebook della regione Lombardia, che ha diffuso anche messaggi in sardo… i social sono uno strumento straordinario per interagire con le persone. La Regione Sardegna non li sta usando, non li vuole usare e probabilmente non li userà. Non si può evitare di comunicare. Oggi con questo silenzio si sta comunicando inadeguatezza…»

ASCOLTA L’INTERVISTA COMPLETA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail