Emergenza coronavirus: cosa succede a Londra?

«La comunità di emigrati italiani e soprattutto sardi qua a Londra è gigantesca, infatti la Farnesina si sta spendendo molto per aiutare le persone che vogliono rientrare in Italia. In tanti, soprattutto tra gli anziani non si fidano del sistema sanitario inglese e preferiscono tornare. L’ambasciatore Trombetta ci ha parlato attraverso Facebook e in TV per comunicare che ci sarà un volo giornaliero Alitalia da Heathrow a Fiumicino riservato ai non residenti in Inghilterra. Ci sono ancora un sacco di turisti italiani bloccati non solo a Londra, che hanno difficoltà a tornare.» A Extralive mattina torniamo a parlare della gestione dell’emergenza coronavirus in Inighilterra in collegamento con il nostro inviato Enrico Lixia: «Sino a qualche settimana fa, quando Boris Johnson era orientato verso la “terapia d’urto”, anche io devo ammettere di aver pensato di tornare a casa. Alla fine ho deciso di restare anche vista la svolta che c’è stata nell’affrontare il problema. Quello di Johnson è stato un discorso che farà la storia: è stata la prima volta in cui l’abbiamo visto molto nervoso, diretto. Noi ci lamentiamo degli italiani che non rispettano le regole, ma anche qua dove viene lodata la civiltà dei cittadini e l’impegno sociale, c’è stato un fenomeno inspiegabile per cui proprio nel fine settimana in cui il Primo Ministro ha detto di stare a casa, a Londra abbiamo avuto una bella giornata di sole e in tantissimi hanno affollato i parchi…»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!