Speciale “Onde sonore. Musica da mare” – Andrea Palombini a Radio X: «Così ho cambiato la mia vita»

Una serie di otto immagini fotografiche scattate a bordo di un’imbarcazione a vela durante una traversata tra Cagliari e La Maddalena, accompagnate da una serie di tracce sonore/musicali registrate sulla barca con i vari musicisti che nel corso della navigazione sono saliti a bordo improvvisando e creando delle interazioni tra musica e suono del mare, e una scultura sonora composta da lastre di acciaio armonico che, grazie ad eccitatori elettrici, diffonde i suoni della navigazione: gli spazi del Centro d’arte e cultura Il Ghetto ospitano sino al 19 giugno 2022 la mostra sonora dei viaggi per i mari della Sardegna “Onde sonore. Musica da mare“, progetto sostenuto dal Consorzio Camù nato da un’affascinante idea di Andrea Palombini, musicista jazz appassionato di mare tanto da vivere a bordo della sua barca e Federico Ortica, sound designer e docente di composizione elettroacustica.

Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive insieme ad Andrea Palombini, che ai microfoni di Radio X ci ha raccontato la storia di questa scelta con cui ha cambiato la sua vita: «Non so bene cosa sia capitato, ma a un certo punto mi sono reso conto che la natura e il mare costituivano il riempitivo del tempo libero ma io avevo l’esigenza che fossero la struttura di tutta la mia vita. Avevo una piccola barca a Palermo e ho deciso di provare a vivere e lavorare in barca. Piano piano mi sono ritrovato con tutta la strumentazione a bordo, e a suonare sul mare. Mi sono innamorato di Porto Flavia da una cartolina, e da Palermo ho deciso di dirigermi verso il sud della Sardegna. Ad agosto andremo verso la Corsica e poi in Francia. Mi è però rimasta la Grecia nel cuore e prima di girare il mondo mi dirigerò verso est.»

info / ondesonoresailing.it / consorziocamu.it

ASCOLTA LO SPECIALE

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!