Carbonia Film Festival – Francesco Giai Via: «Rispettando le regole il cinema è un luogo sicuro come gli altri»

Riz Ahmed in un fotogramma del film "Mogul Mowgli"

Linguaggi diversi per raccontare il mondo e la contemporaneità, seguendo il filo del lavoro e delle migrazioni: dal 6 all’11 ottobre a Carbonia – e in streaming sul sito della manifestazione – torna il Carbonia Film Festival, con 6 giorni di proiezioni, mostre e incontri con attori e registi: «i film del festival per la prima volta quest’anno saranno disponibili in streaming gratuitamente sulla nostra piattaforma, basterà registrarsi al sito. È stato un anno inedito per tutti, ma pur con tutte le limitazioni del caso abbiamo continuato a costruire attività di formazione per i giovani, che quest’anno avranno accesso a diversi contenuti anche online.» Tra i titoli in programma “Mogul Mowgli“, primo lungometraggio di finzione del pluripremiato documentarista Bassam Tariq, “Spaccapietre” di Gianluca e Massimiliano De Serio, “Working Girls” di Frédéric Fonteyne e Anne Paulicevich, “Assandira” di Salvatore Mereu, Rosa pietra stella di Marcello Sannino.

Ne abbiamo parlato all’interno di Extralive mattina con il direttore artistico Francesco Giai Via.

info e programma completo / facebook Carbonia Film Festival // carboniafilmfest.org

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!