Emergenza coronavirus in Sardegna: a Sassari task force militare

«La notizia di oggi è che a Sassari entra in funzione la task force militare. Se stanno intervenendo è perché quella di Sassari è una situazione che rischia di andare fuori controllo. Basti ricordare che dei 367 casi di positività accertati in Sardegna, 278 riguardano quella che era la provincia storica di Sassari. L’assessore Nieddu si crede in guerra, e sta seguendo alla lettera quel verso di Eschilo che dice “in guerra la prima a morire è la verità”.» Dal mistero delle migliaia di kit per test rapidi annunciati dall’assessore Nieddu ma non ordinati, alla carenza di mascherine, alla task force militare in arrivo a Sassari, dove è emergenza contagi tra gli operatori sanitari: in diretta a Extralive mattina abbiamo fatto il punto della situazione sulla gestione dell’emergenza coronavirus in Sardegna con Sergio Benoni e Vito Biolchini: «un operatore sanitario mi ha spiegato come viene gestita l’emergenza: gli ospedali vengono stravolti per venire incontro alle necessità logistiche, ma purtroppo ci sono dei primari che continuano a ragionare in termini di stanze e oppongono resistenza. Ancora c’è chi ragiona col bilancino partitico. La crisi sassarese si spiega anche in questo modo, perché nella governance dell’azienda ospedaliera universitaria, che è entrata in crisi, mancavano delle figure di riferimento che non erano state nominate perché la politica non si era messa d’accordo.»

ASCOLTA L’INTERVISTA

FacebookTwitterWhatsAppTelegramEmail

Ti piace quello che facciamo? Aiutaci a crescere. Segui RADIO X su facebook!